social media o mailing list: su cosa puntare per fare business online

Social media o Mailing List: su cosa puntare per fare business online?

Condividi questo contenuto:

Ancora oggi, molte persone avviano la propria attività online basando la loro crescita soltanto sulle attività effettuate attraverso le pagine Social.

Se ti rivedi in questa descrizione, allora credo possa esserti utile leggere questo articolo…perché c’è qualcosa in merito che devi sapere.

I social media sono (potenzialmente) una grande benedizione per le attività di oggi. Piattaforme come Facebook, Instagram, Pinterest, LinkedIn e TikTok offrono a chiunque la possibilità di condividere informazioni con moltissime persone. 

I social media offrono infatti a persone e attività un modo per essere presenti nella vita dei propri clienti ideali e per connettersi con persone che altrimenti sarebbero difficili da raggiungere. 

Ma è davvero questa la strategia giusta da seguire…puntare tutto sui social? Oppure è meglio puntare su altri canali?

In questo articolo ti parlerò proprio di questo, mettendo l’accento sui due principali canali di comunicazione digitale: Social Media e Mailing List.

…Seguimi perché la cosa sarà interessante. Promesso!


Piccola premessa

Visto che il mondo online è già decisamente TROPPO pieno di opinioni personali, voglio basare questo articolo su semplici fatti e dati statistici certi.

Questo perché voglio assolutamente evitare che pensi io sia “di parte”, mentre lo scopo di questo contenuto è semplicemente quello di guidarti e aiutarti a precorrere la strada oggettivamente migliore.

Quindi…ecco alcuni dati interessati su cui riflettere:


Reach organica

Secondo i dati riportati da Statista.com, già nel 2021 ci sono stati oltre 4 miliardi di utenti attivi sui social media in tutto il mondo, il che indica (almeno) una tendenza verso una saturazione di questi canali.

Cosa significa questo? Che il lavoro che fai sui social diventa ogni giorno meno visibile…essenzialmente per via di due aspetti:

  1. la quantità sempre crescente di persone che si trova sui social
  2. il progressivo calo della reach organica (ovvero della quantità di persone a cui gli algoritmi mostrano i tuoi contenuti gratuitamente)

Ecco un dato “interessante”:

*All’inizio del 2023, Instagram aveva un tasso di copertura medio del 9,34% (che era già pochissimo) …e nel corso del 2023, il tasso di copertura medio di Instagram è ancora diminuito, raggiungendo il 7,60% all’inizio del 2024.

Reach organica Social Network
*Fonte: Socialinsider

Quindi…hai 1.000 followers su IG? Beh…i tuoi contenuti saranno mostrati in media a 76 persone!


Non possiedi davvero i follower dei tuoi social

La piattaforma social dove intendi sviluppare la tua attività è un terreno in affitto: non ti appartiene realmente ed in pratica ne sei il locatario.

Questo vuol dire che le regole del gioco non le detti tu.

In qualsiasi momento le piattaforme possono cambiare i loro algoritmi, bloccarti per qualche motivo o addirittura cancellare totalmente il tuo account (com’è accaduto recentemente anche a me – tra l’altro per via di un hackeraggio del mio profilo).

E se quel pubblico che hai costruito nel tempo con tanto duro lavoro, da un giorno all’altro sparisse, che faresti?

E se pensi che questo sia un caso limite, ti consiglio di ricrederti subito. Com’è successo a me, è successo a molte persone che conosco: dagli amici fino ai clienti. E credimi, quando succede è un bel casino…

Inoltre come dicevamo prima, c’è il problema della visibilità organica…che non è da poco. Pensaci un attimo: quando Facebook o Instagram ha deciso l’ultimo cambio di algoritmo ed ha limitato tantissimo la visibilità dei tuoi post, che cosa hai potuto fare a riguardo?


Possiedi i contatti degli iscritti alla tua Mailing List

Eh si…al contrario di quanto avviene suo social, se parliamo di Mailing list, la cosa cambia totalmente.

Una volta acquisiti i contatti per la tua mailing list puoi infatti iniziare a comunicare con loro in ogni momento…con la sicurezza che riceveranno le tue mail e che decideranno liberamente se aprirle e leggerle o meno.

Questo vuol dire che TUTTI gli iscritti (e non soltanto una piccola percentuale come avviene nei social) alla tua Mailing List riceveranno ogni tua comunicazione.

Sui social ad esempio accade spesso che le persone si dimentichino di aver lasciato il loro Like a determinate pagine o profili perché mentre scorrono il feed delle notizie non compaiono i post di quella specifica pagina.

Se invece lavori con una mailing list, questo non succede. Puoi suddividere i tuoi contatti in liste e decidere ad esempio a chi inviare cosa e quando… e questa è a mio avviso la più grossa (e super importante) differenza tra la Mailing List e i social media.

Guida gratuita: Come aumentare gli iscritti alla tua Mailing List

Se vuoi sapere come creare una mailing list, puoi iniziare scaricando questa guida gratuita.


Con la Mailing List ottieni più traffico sul tuo sito web

Quando vuoi indirizzare traffico ad un un bel contenuto sul tuo blog, o vuoi più in generale indirizzare traffico al tuo sito web, il miglior modo per farlo è attraverso l’invio di una mail alla tua Mailing List.

Per esperienza diretta ti dico che in questo modo otterrai subito un buon riscontro e un buon movimento, visto che una certa percentuale delle persone che riceverà la tua mail farà click sul link che trova all’interno.

Ed ecco che in questo modo stai creando traffico istantaneo sul tuo blog, sul tuo sito o in generale sulle tue offerte.

Al contrario, pubblicare un post sui social con il link al contenuto o alla pagina che intendi promuovere, non è la stessa cosa. Come abbiamo visto, quel post verrà mostrato soltanto ad una piccola parte dei tuoi follower che tra l’altro non scegli tu…e ovviamente non tutti apriranno il link.

Questo anche perché le piattaforme social, contenendo molte occasioni di distrazione, faranno sì che il tuo messaggio si disperda un po’ nelle bacheche di coloro che lo visualizzeranno.


Il ruolo dei social e della mailing list

“I soldi di un attività sono nella sua Mailing List” Mai sentita questa frase?

Se leggi i miei articoli regolarmente…allora l’hai letta di sicuro! Vendere su una piattaforma social non è semplice.

Se non segui le giuste strategie e dei precisi passaggi non è semplice neppure con una Mailing List, ma questo è di sicuro il mezzo più adatto per farlo. Non esiste posto migliore della tua Mailing List per costruire un funnel di vendita (imbuto di vendita).

Tieni a mente che le persone che sono sui social…non sono lì per acquistare. Il più delle volte sono lì per svagarsi e curiosare. Ecco perché quello non è il posto migliore per vendere.

Inoltre non puoi costruire un “imbuto di vendita” totalmente basato sulla tua bacheca social, visto che non puoi targhettizzare i pubblico, non puoi automatizzarne i processi e via dicendo.

…Ma cosa più importante è che se vuoi creare delle entrate costanti e in parte automatizzate…la tua attività la mailing list, a differenza dei social, ti consente di farlo in modo egregio attraverso l’uso dei funnel e dell’email marketing più in generale.

E dato che se hai un business online…vuoi certamente vendere (altrimenti è un hobby e non un business), ecco che dare la priorità alla costruzione della Mailing List ti aiuterà enormemente nel tuo intento!


Conclusione

Con questo contenuto non voglio dirti di non occuparti e non gestire e curare le tue piattaforme social. Grazie ai social resti in contatto con la tua community e puoi comunque ispirare e creare vere connessioni.

I social sono infatti il posto ideale in cui raccontare e mostrare i retroscena della tua attività e della tua vita per coltivare una relazione con la tua community. E sono anche un buon posto dove, con un discreto lavoro e con le giuste strategie, puoi attrarre nuovi contatti di potenziali clienti.

…ma il messaggio che voglio darti è che costruire e basare la crescita della tua attività SOLTANTO sui Social non è sicuro e non ti permette di sfruttare al massimo le potenzialità del web.

Portare i tuoi contatti su piattaforme di tua proprietà, dove sei tu a dettare le regole del gioco, è l’unica cosa che ti permetterà di avere un reale controllo del futuro andamento della tua attività.

Quindi il mio consiglio è proprio quello di dare priorità alla costruzione della tua Mailing List.

Continua assolutamente a pubblicare contenuti sulle tue pagine social, ma non dargli più importanza della tua Mailing List!

Sono certa che questi consigli ti saranno assolutamente utili e spero davvero che deciderai fin da adesso di metterti al sicuro creando la tua Mailing List.

Se poi vuoi approfondire questo concetto, sappi che ho un intero corso dedicato a questi aspetti: lo trovi qui! 😉

A presto,

Nejua

Condividi questo contenuto:

4 commenti su “Social media o Mailing List: su cosa puntare per fare business online?”

    1. Grazie Sara, mi fa piacere. Purtroppo oggi si pensa che i social siano il miglior posto per fare tutto. Nonostante siano una gran cosa e debbano essere utilizzati e gestiti, il loro ruolo è rimasto quello che avevano quando sono nati: far nascere e coltivare relazioni tra persone.

    1. Grazie Sara, mi fa piacere. Purtroppo oggi si pensa che i social siano il miglior posto per fare tutto. Nonostante siano una gran cosa e debbano essere utilizzati e gestiti, il loro ruolo è rimasto quello che avevano quando sono nati: far nascere e coltivare relazioni tra persone.

Lascia un commento

Vuoi creare una Mailing List?

...Scarica la guida gratuita!

Guida
close-link
Torna in alto