Come scegliere il prezzo ideale per il tuo corso online

Come scegliere il prezzo ideale per il tuo corso online

Condividi questo contenuto:

Curioso di sapere come fissare il prezzo migliore possibile per il tuo corso online? Eccoti alcuni suggerimenti pratici che potrebbero esserti utili!

Creare un corso online è solo una parte della costruzione di questo tipo di business. Stabilire prezzi profittevoli e che risuonino con il tuo pubblico ideale… è uno degli aspetti cruciali che possono decretare il successo o il fallimento del tuo lavoro.

Ecco perchè ci sono delle cose che devi sapere, se vuoi far sì che la scelta del prezzo per il tuo corso sia quella giusta!

Scopri il corso Progetto Corso online | Crea e lancia il tuo corso digitale

Hei! Se sei già pronto a fare il passo successivo nella creazione e lancio del tuo corso online e vuoi accelerare al massimo i tempi per raggiungere risultati straordinari, fai click qui per scoprire come posso aiutarti! 😜


Come valutare il prezzo di un corso online

Valutare il prezzo del tuo corso online è una delle questioni più delicate dicevamo…e in effetti è una domanda piuttosto gettonata!

Vivendo ormai da diversi anni l’esperienza di creatrice di corsi digitali, posso dirti però che il prezzo dei corsi raramente contano quanto molti pensano.

La verità è che con una buona e solida strategia di marketing è possibile vendere corsi online sia da 1, 99€, che da 1.999€…

Tuttavia, è comunque importante sapere come valutare e scegliere bene il prezzo del tuo corso online, se vuoi avviare questo viaggio con il piede giusto.

Ora…anche se online puoi trovare molti consigli a tema “prezzi”, la verità è che non esiste una formula perfetta. Quindi, mantieni la tua mente aperta e prendi i suggerimenti che sto per darti, più che altro come ispirazione e come guida.

Ma usa sempre il tuo personale metro di giudizio, la tua esperienza e soprattutto la tua conoscenza del tuo mercato e del tuo cliente ideale, per prendere la decisione giusta per il tuo caso specifico.

Ecco gli elementi chiave da tenere a mente quando valuti che prezzo dare al tuo corso online:

  1. Quale tipologia di corso stai creando
  2. Quanto è TRASFORMATIVA la tua offerta
  3. Quanto è approfondito il tuo corso
  4. Quanto supporto offri agli studenti
  5. Che tipo di materiali e bonus hai incluso nel corso
  6. Chi è il tuo cliente ideale e pubblico di riferimento

…e altri ancora, di cui ti parlerò in questo articolo!

…Ma andiamo per gradi e analizziamo bene ciascuno di questi punti.


Quale TIPOLOGIA di corso stai creando?

Il prezzo del tuo corso online dipende innanzitutto dalla tipologia di corso che hai creato o stai creando.

Esistono infatti diversi tipi di corso che puoi creare e ognuna di queste tipologie ha caratteristiche ben precise che influenzano i seguenti aspetti relativi al corso:

  • quanto tempo serve per crearlo
  • quanto impegno serve per crearlo
  • quanta competenza specifica serve per crearlo
  • quanto impegno, tempo e competenze servono per lanciarlo
  • …e ovviamente qual è il range di prezzo a cui puoi venderlo

Visto che questo della tipologia di corso è un aspetto abbastanza approfondito e decisamente importante da conoscere, non lo tratterò all’interno di questo articolo. Ti consiglio però di scaricare questa guida gratuita che affronta questo soggetto e che ti guida appunto nella scelta della tipologia di corso da creare.

Guida gratuita: Come creare e vendere il tuo corso online

Clicca qui per scaricare lo starter kit gratuito che ti spiega e ti guida su tutto ciò che serve sapere in merito alle varie tipologie di corso digitale.


Quanto è TRASFORMATIVA la tua offerta

C’è una grande differenza tra un’offerta di corso online che ti insegna una routine di allenamenti per 7 giorni e un’offerta che ti trasforma in un’insegnante di fitness.

La trasformazione riguarda l’obiettivo finale: stai aiutando solo con una domanda specifica, fornendo una guida passo passo in un compito chiaro …oppure stai fornendo approfondimenti su vari aspetti di un obiettivo più grande?

Ecco alcuni esempi pratici per farti capire meglio questo concetto:

  • Corso “Creazione di un portfolio di design” vs “Avvia una carriera di graphic designer freelance”.
  • Corso “Creazione di contenuti virali su TikTok” vs “Gestione strategica dei canali social“.
  • Corso “Gestione del budget familiare” vs “Pianificazione finanziaria per la sicurezza finanziaria“.
  • Corso “Yoga per principianti” vs “Pratica quotidiana per un benessere totale con lo yoga”.

Secondo uno studio di Teachable, i corsi che promettono una trasformazione completa e significativa possono avere un prezzo fino al 60% più alto rispetto a quelli che offrono “solo” competenze specifiche.

Sii quindi consapevole della trasformazione promessa dal tuo corso. e dell’impatto che avrà su vari aspetti…prezzo compreso!

Fermo restando che il prezzo del tuo corso DEVE ASSOLUTAMENTE essere in linea col valore e con la trasformazione offerta, per aiutarti a giustificare magari un prezzo importante, puoi utilizzare dei case study e delle testimonianze che evidenziano l’effettiva trasformazione raggiunta dai tuoi studenti.

Racconta quindi nei tuoi contenuti di lancio delle storie di successo vere, dettagliate e concrete. Ti aiuteranno a dimostrare il valore della tua offerta e a giustificare quindi il prezzo del tuo corso.


Quanto è APPROFONDITO il tuo corso?

Facendo ovviamente seguito al punto precedente, considera anche quanto è approfondito il tuo corso.

Un corso “Lancia un’offerta da 50.000 €” può includere ad esempio 3 moduli con 5 lezioni ciascuno, oppure può includere 8 moduli con 10 lezioni.

Il punto è che ci sono molti livelli di informazioni che puoi fornire. Nel tuo corso rimani in superficie o offri al tuo pubblico tutti i segreti e i trucchi del mestiere?

Ad esempio, un corso di base sulla fotografia può insegnare i principi fondamentali della fotografia e delle impostazioni della fotocamera.

Un corso avanzato di fotografia può invece includere anche delle lezioni su tecniche di illuminazione avanzate, post-produzione dettagliata e magari delle strategie di marketing per fotografi.

Il mio suggerimento è prima di tutto scegliere il giusto tipo di corso da creare secondo una serie di specifiche valutazioni personali (e questo te lo insegno QUI). Dopodiché, ti consiglio di creare man mano dei corsi o percorsi di formazione progressivi, che abbiano livelli di difficoltà crescenti.

In linea generale, l’idea è quella di offrire ai tuoi studenti la possibilità di avanzare da un corso introduttivo a uno intermedio e poi a uno avanzato, aumentando il prezzo dei relativi corsi man mano che cresce la complessità del contenuto.


Quanto SUPPORTO offri agli studenti?

Quello del supporto è un aspetto che può giocare un ruolo davvero importante nella valutazione del valore (e quindi del prezzo) del tuo corso online!

In media, i corsi con supporto di gruppo dal vivo, come ad esempio delle sessioni di coaching settimanali, delle call di domande e risposte o dei laboratori di gruppo come quelli che offro io in Progetto Corso Online, hanno un prezzo più alto rispetto ai corsi senza tale supporto.

Infatti, un’analisi fatta da Thinkific riporta come i corsi che offrono una qualche forma di supporto dal vivo, possono avere un prezzo fino al 80% più alto e un tasso di soddisfazione del 70% superiore rispetto ai corsi senza supporto!

Ovviamente ci sono anche varie altre forme di supporto che puoi valutare ed includere per aumentare il valore del tuo corso, come delle sessioni di coaching 1-1, l’accesso a un gruppo di supporto su Facebook o Slack, l’accesso a un coach personale per feedback individuali…e via dicendo.

(Di nuovo, tutti argomenti che tratto all’interno di Progetto Corso Online!)


Che tipo di MATERIALI e BONUS sono inclusi?

Alcuni creatori di corsi offrono solo il minimo indispensabile per quanto riguarda il contenuto, ma anche il formato delle lezioni e informazioni offerte.

Ma personalmente non è un qualcosa che ti consiglio di fare, visto che tali corsi non saranno considerati allo stesso livello dei corsi che includono video-lezioni, fogli di lavoro, template, modelli e bonus aggiuntivi.

Per valutare e decidere il prezzo del tuo corso, tieni quindi conto del fatto che ci siano o meno dei bonus e dei materiali aggiuntivi come ad esempio:

  • Video tutorial dettagliati per affrontare gli aspetti tecnici (se ce ne sono nel tuo corso)
  • Modelli di lavoro, template e fogli di calcolo
  • Accesso a webinar esclusivi, sessioni approfondimento tematiche e aggiornamenti continui

Offrire accesso a risorse aggiuntive come guide di approfondimento, e-book, podcast esclusivi o approfondimenti/bonus con esperti del settore, può aumentare significativamente il valore percepito del tuo corso.

I corsi che includono dei materiali bonus hanno un tasso di conversione del 25% più alto rispetto a quelli che non offrono bonus! (Fonte: Kajabi).


Chi è il PUBBLICO di riferimento del tuo corso?

Eccoti una piccola perla dettata dall’esperienza: gli imprenditori e le persone che seguono o sono responsabili di un qualsiasi business, ragionano in modo diverso dalle altre persone.

Nello specifico, mi riferisco al fatto che chi fa business ragiona considerando l’idea di “investimento” e di “ritorno dell’investimento” (ROI)…e quindi comprendono meglio il concetto di “investire per guadagnare“, rispetto a coloro che non sono coinvolti in business di alcun tipo.

Quindi…le domande che dovresti porti per valutare bene il prezzo da dare al tuo corso online sono:

  • Stai vendendo (o vuoi vendere) a principianti con poco o nessun denaro da investire…o ti rivolgi a chi sta già guadagnando con le sue offerte?
  • Ti rivolgi a persone che vogliono espandere il proprio hobby (fotografia, arte, yoga, ecc.)…o stai parlando con chi sta imparando per fare poi dei soldi con quanto appreso?
  • Quanti anni ha il tuo cliente ideale? Alcune fasce di pubblico “giovane” potrebbero (ma non è detto) non essere in grado di investire quanto certi pubblici “più adulti”.

Segmenta quindi se puoi il tuo pubblico e crea offerte personalizzate per ciascun segmento. Utilizza sondaggi e feedback per comprendere meglio le esigenze specifiche di ogni gruppo e adattare le offerte e i prezzi dei tuoi corsi di conseguenza.


Considera il valore percepito del tuo corso

Vuoi un consiglio spassionato? Non sottovalutarti mai perché la percezione che il pubblico ha di te…è tutto. E certamente influisce sul prezzo del tuo corso online.

Il valore percepito dal tuo pubblico riflette sempre il prezzo del tuo corso. Infatti il valore percepito dei corsi con un prezzo più alto è in genere superiore del 50% rispetto a quelli a prezzo basso.

Questo vuol dire che un “Corso online su Pinterest” che ha un prezzo di 20€, sembrerà al pubblico MOLTO meno prezioso di un “corso online su Pinterest” che costa 200€ (ma non è detto che lo sia).

Ecco perché in Progetto Corso Online ho inserito uno speciale bonus sul copywriting, in cui ti insegno come usare le tecniche di storytelling, così da enfatizzare il valore percepito del tuo corso.

Scopri il corso Progetto Corso online | Crea e lancia il tuo corso digitale

Fai click qui per vedere se le iscrizioni a Progetto Corso Online sono aperte!


Usa un prezzo di lancio

Una buona strategia da seguire è quella di lanciare il proprio corso online con un prezzo più basso ed aumentarne poi il prezzo una volta che il numero di studenti e delle recensioni positive crescono.

Il 70% dei creatori di corsi online che iniziano con un prezzo di lancio relativamente basso, riescono poi ad aumentarne il prezzo con successo entro i primi 6 mesi (Course Pricing Survey).

Ovviamente, trovare il giusto equilibrio tra un prezzo ragionevole per te e quello che sembra adeguato all’offerta rimane essenziale…quindi non esagerare con il gap di prezzo.

Quindi, ad esempio, se vuoi portare il prezzo del tuo corso online a 499 € nel giro di qualche mese, il suo prezzo iniziale potrebbe essere 199€ o magari anche superiore. Quello che ti scinsiglio di fare è partire con un prezzo di lancio di 99€ per arrivare poi a cifre nettamente superiori.

Offri quindi un prezzo di lancio o degli sconti temporanei e bonus esclusivi durante il lancio del tuo corso online per incentivare le prime iscrizioni. Questo non solo aumenterà l’urgenza d’acquisto del tuo pubblico, ma ti permetterà anche di testare il prezzo ottimale per il tuo corso.


E la concorrenza?

Beh…ovviamente guarda cosa fa! Valuta quindi cosa fa la concorrenza ma non fare pieno affidamento su come i tuoi competitors valutano e prezzano i loro corsi e le loro offerte.

Tu sei tu: hai il tuo backgorund, le tue esperienze e il tuo vissuto…e questo non è comparabile in nessun modo con gli altri.

…ma detto questo, ecco alcune cose che ti consiglio di analizzare e valutare in merito a ciò che fa la tua concorrenza:

  • Quanto costano i corsi online simili al mio?
  • Qual è l’offerta (simile alla tua) più bassa e quale quella più alta?
  • Qual è la dimensione del pubblico di questi course creators…e quanto successo hanno?

Analizza quindi le strategie di prezzo dei tuoi concorrenti migliori e valuta la tua offerta e il prezzo del tuo corso online al contesto in cui lo andrai a piazzare.

Ma ricorda: è il TUO CORSO e devi concentrarti su quello che ti sembra giusto per te.

Fissa il prezzo del tuo corso online in modo in cui TU ti senti sicuro e confidente nel venderlo!


Conclusione

Spero che questi suggerimenti ti abbiano dato l’ispirazione per analizzare e impostare il prezzo giusto per il tuo corso online.

Se stai attualmente lavorando sulla tua offerta e desideri ricevere ulteriore supporto, ti consiglio di cliccare qui per vedere se le iscrizioni a Progetto Corso Online sono aperte perchè…c’è molto altro che DEVI sapere! 😜

Se ti interessa ricevere altri consigli su come creare e lanciare il tuo corso online, seguimi anche su Instagram: @nejuatrentacoste.

E per qualsiasi dubbio o domanda in merito a questo articolo, scrivimi o lascia il tuo commento!

A presto,

Nejua

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento

Torna in alto