cliente idele

Quanto conta conoscere davvero il tuo cliente ideale?

Condividi questo contenuto:

Oggi voglio affrontare con te un argomento che mi è molto caro: quello del “lettore o cliente ideale”. Questo è un qualcosa di sconosciuto ai più, ma che in realtà gioca un ruolo davvero fondamentale per ogni blog e attività digitale.

Per esperienza diretta posso dire che non esiste niente di più stressante che fissare con lo sguardo perso nel vuoto il cursore che lampeggia su un documento word completamente bianco.

E mentre sei lì che fissi quel foglio bianco ti chiedi: “E ora cosa scrivo? Di cosa parlo?”

Ti è mai capitato?

A me si, tante volte… c’è chi lo chiama “blocco dello scrittore“, chi “mancanza d’ispirazione“. Chiamalo pure come ti pare, ma la cosa non cambia.

E posso dirti con certezza che questa cosa accade maggiormente quando non si ha chiaro in mente un accurato identikit del proprio lettore o cliente ideale.

Infatti più intimamente conosci il tuo lettore o cliente ideale…e meno ti troverai nella scomoda (per non dire odiosa) situazione di chi non sa cosa scrivere nei propri contenuti digitali (email, articoli, podcast, video, post social ecc…).

Ma attenzione: conoscere bene il proprio lettore o cliente ideale è fondamentale anche per non sprecare tempo e lavoro, creando prodotti o servizi che non verranno acquistati…

Quindi, se stai iniziando a capire quanto questo possa giocare un ruolo importante per il tuo intero progetto digitale…approfondiamo un po’ meglio la cosa.


Cosa s’intende esattamente con “lettore o cliente ideale“?

Capiamo un po’ meglio ciò di cui ti sto parlando. Il Cliente Ideale è l’esatta persona il cui problema o desiderio può essere risolto dai contenuti del tuo blog o dai tuoi prodotti o servizi.

Quindi, più in generale, dal valore che offri come persona, professionista o azienda.

Il tuo lettore o cliente ideale è quella persona di cui il tuo blog e la tua attività hanno bisogno per crescere e prosperare.

È molto importante quindi individuare tale persona e creare un identikit del tuo lettore o cliente Ideale che sia ben specifico e dettagliato.

Questo ti servirà infatti per rivolgere verso di lui/lei tutti i contenuti che vai a creare. Da quelli del blog a quelli dei social, fino ad arrivare anche ai prodotti o servizi che metti in commercio.

Tradotto = non devi creare niente (nessun contenuto, prodotto o servizio) per nessun’altra persona, se non per il tuo esatto lettore o cliente ideale.

Il tuo cliente ideale è una casalinga? Scrivi sul blog e crea prodotti e servizi solo e soltanto per lei!

Questa è una regola d’oro e vale sempre…in ogni caso! Anche se so che a questo punto nella tua testa stai pensando alla classica obiezione…


Perché devi ridurre il pubblico target del tuo blog

Ora…a questo punto potresti pensare un qualcosa del tipo: “Ehi…ma io voglio scrivere e vendere anche alle donne in carriera! E per loro che faccio?

Vuoi la risposta corretta? Eccola: niente! Per loro non scrivi e non crei niente sul tuo blog, perchè sono un pubblico fuori target.

Ora…so che può essere un concetto un po’ duro da digerire, ma le cose funzionano davvero così.

Individuare il target di riferimento del blog

Se vuoi che la tua comunicazione digitale sia efficace devi sempre cercare di affinare il tuo target di riferimento…e mai allargarlo.

Solitamente tendiamo tutti a pensare che restringere così tanto il cerchio e iniziare quindi a creare dei contenuti, prodotti e servizi solo per il proprio lettore o cliente ideale...sia controproducente. Lo so perfettamente. Ma la realtà delle cose è proprio l’esatto contrario.

Più sarai specifica nella tua comunicazione digitale…e più il tuo sarà un messaggio con la precisione di un laser. Non a caso si dice che quando cerchi di parlare a “tutti” in realtà non stai parlando a nessuno!

Quindi…si. Devi fare questo passo se vuoi colpire nel segno il pubblico target del tuo blog. Definisci un focus preciso e attieniti a quello senza paura. Del resto…non tutti avranno bisogno del tuo prodotto o servizio!

Definire un identikit accurato del tuo lettore o cliente ideale sarà ciò che ti permetterà quindi di attrarre l’attenzione proprio di coloro che hanno realmente bisogno di te, del tuo blog, dei tuoi prodotti o servizi e della tua competenza.

Lascia che ti racconti una storia personale a riguardo…


Il più classico degli errori

Ero agli inizi della mia attività come creatrice di contenuti digitali…e come ogni freelance ai primi passi che si rispetti, ho aperto un sito internet che aveva un blog in cui ogni tanto pubblicavo qualcosa.

Scrivevo un sacco di cose tecniche che riguardavano più gli addetti ai lavori che il mio lettore o cliente ideale…e ovviamente non mi rendevo conto dell’errore.

Notavo solo le conseguenze: non ricevevo ne abbastanza visite al blog, ne richieste per i miei servizi.

In realtà, “sapevo” che dovevo creare dei contenuti specifici proprio per il pubblico target che desideravo attrarre (il mio lettore o cliente ideale), ma allo stesso avevo paura di avere troppo poca visibilità…e quindi continuavo a sbagliare.

Ovviamente i contenuti che creavo per il mio blog tendevano a non avere nelle persone l’impatto che avrei desiderato.

E sai perché? Beh…è ovvio (adesso). Semplicemente perché non avevo davvero capito…e tantomeno definito chi fosse il mio lettore o cliente ideale!

Infatti credevo che il mio lettore tipo fosse chiunque aveva un blog o un progetto digitale da curare in termini di contenuti…

Questo non era certo un identikit dettagliato del mio lettore o cliente ideale!!


L’identikit del tuo lettore o cliente ideale

Conoscere alcune informazioni di base come la fascia d’età, il sesso…e forse la loro istruzione o il loro livello di reddito, non significa affatto di avere un identikit accurato del proprio lettore o cliente ideale.

Questi dati demografici in realtà delineano un terreno di gioco troppo ampio, mentre il tuo obbiettivo deve essere quello di restringerlo il più possibile.

Sia che tu stia lavorando ad un pezzo promozionale, ad un articolo del blog, una Landing Page o a qualsiasi altra cosa rivolta verso i tuoi potenziali lettori o clienti…la capacità di creare dei contenuti davvero efficaci nasce dal conoscere chi è la persona per la quale li stai creando.

Cercare di attrarre un pubblico che risponda ad esempio al profilo di una donna tra i 25 ed i 40 anni, lavoratrice e di una determinata zona geografica, è ancora troppo ampio e generico.

Concorderai con me sul fatto che sono molti di più i dettagli, le caratteristiche ed i tratti che rendono le persone ciò che sono.

Quindi…come puoi fare per conoscere e definire più approfonditamente il profilo del tuo lettore o cliente ideale?


Come individuare l’identikit del tuo lettore o cliente ideale

So con certezza che la mancanza di un accurato identikit del destinatario dei tuoi contenuti, prodotti o servizi, non ti aiuterà a costruire e coltivare connessioni reali che possano far crescere il tuo blog e con lui le vendite dei prodotti o servizi che hai da offrire.

Ed è proprio questo il motivo per cui nel mio corso online Blog Booster Academy quello della definizione dei lettore o cliente ideale è un qualcosa di trattato molto seriamente. Infatti una buona parte del primo modulo di lezioni è proprio incentrato sulla definizione di questo identikit…con tanto di guida pratica, che spiega passo-dopo-passo come gestire questo aspetto così fondamentale per il tuo blog e per il tuo progetto digitale.

Blog Booster Academy

Sono infatti svariate le domande a cui devi trovare risposta per creare un identikit accurato ed utilizzabile del tuo lettore o cliente ideale.

Per aiutarti a muovere i primi passi nella maniera corretta e per aiutarti a definirne i primi tratti fondamentali lascia che te ne indichi due molto importanti.

Ecco quindi le prime due domande a cui devi assolutamente trovare risposta…


Domanda #1: Quali sono i punti deboli del tuo cliente ideale?

Individuare il lettore o cliente ideale del blog (1)

Ogni contenuto, prodotto, servizio e persino offerta commerciale di successo sono la risposta ad un punto dolente o un problema specifico del tuo pubblico.

Quando sai qual è il problema che il tuo pubblico sta cercando di risolvere, puoi lavorare per creare risorse e soluzioni preziose che possano aiutarlo a ridurre o risolvere quel problema.

Questo ovviamente vale in ogni caso: indipendentemente dal fatto che il tuo sia un contenuto del blog, un prodotto fisico oppure un servizio di qualunque genere.

Quindi pensa bene a questa domanda e trova la risposta giusta.

Ma prima che tu risponda di getto a questa domanda, voglio dirti che spesso nel rispondere viene commesso l’errore di individuare una necessità di superficie.

Ad esempio…il tuo lettore o cliente ideale potrebbe avere la necessità di risparmiare tempo o soldi. E magari sta cercando in vari modi di raggiungere questi due risultati che per lui/lei sono importanti.

Questa è quella che ti ho definito sopra come la “necessità di superficie”.

La vera domanda a cui dovresti trovare risposta è: “Perché vuole più tempo o più soldi? Cosa muove realmente questa sua necessità? Cosa potrebbe fare con quei soldi o quel tempo che adesso invece non può fare?”

Vedi come in questo modo puoi scoprire qualcosa di più intimo e di più profondo, che sta alla base di quella sua esigenza o desiderio?

La risposta a queste domande non sarà altro che l’origine della sua necessità. E sarà anche ciò che lo spinge davvero a cercare una soluzione a riguardo!

Se conosci queste risposte puoi davvero creare contenuti, messaggi, prodotti o servizi allineati ed in totale connessione e sintonia con il tuo lettore o cliente ideale. Ovviamente attrarrai subito la sua attenzione ed il suo interesse!

Quindi…mettiti al lavoro. Prendi carta e penna e trova la risposta a questa domanda. Poi passa alla prossima…


Domanda #2: Quali sono i suoi sogni ed obiettivi?

Dato che il punto dolente emerso con la prima domanda è ciò che impedisce al tuo lettore o cliente ideale di raggiungere i propri obiettivi…è assolutamente necessario capire meglio quali siano.

definire l'identikit del tuo lettore o cliente ideale

Identificando chiaramente i sogni e gli obiettivi che lo motivano, potrai davvero aiutarlo a raggiungerli!

Pensa al tuo blog e alla tua attività online come ad una guida in grado di portare il tuo lettore o cliente ideale (ovvero il tuo pubblico più in target) dal punto in cui si trova adesso…al punto in cui vorrebbe davvero arrivare.

Questo perché il desiderio legato al dove vorrebbe arrivare è quel pensiero in grado di mobilitarlo e fargli compiere dei pasi concreti verso il raggiungimento dei propri obiettivi.

Comprendere ad esempio delle cose come:

  • In che modo raggiungere quell’obiettivo trasformerebbe la sua vita?
  • Perché è ora il momento di investire per trasformare quell’obiettivo in realtà?

…sono aspetti che ti aiuteranno a conoscere più profondamente chi è la persona a cui ti stai rivolgendo. E quando hai le risposte a queste domande, magicamente i tuoi contenuti, prodotti e servizi inizieranno a diventare perfetti per le sue esigenze. E se hai aperto il tuo blog per trovare clienti per la tua attività o se vuoi in generale usarlo per vendere i tuoi prodotti o servizi…la cosa diventa davvero molto importante per te!

Il tuo blog potrà crescere…e con lui la tua attività o il tuo progetto digitale.


Conclusione

Conoscere il tuo lettore o cliente ideale non è una perdita di tempo o un qualcosa in più da fare. Non è una cosa secondaria ed è perfino più importante di creare nuovi contenuti, prodotti o servizi.

Il lavoro che fai per conoscere sempre meglio il tuo lettore o cliente ideale ti servirà a costruire le fondamenta su cui poggiare il tuo blog e l’intera attività che vuoi farci ruotare attorno. Questo ti permetterà di non sbagliare un colpo e di sapere sempre cosa serve al tuo pubblico…nell’esatto momento in cui gli servirà.

Non ha senso lavorare ore ed ore ad un progetto per poi non ottenere il riscontro desiderato. Purtroppo però questo è quello che può succedere se non si conosce il destinatario dei nostri prodotti/servizi.

Chi ti dice che la tua brillante idea sia ciò che il tuo lettore o cliente ideale vuole?


Ricorda che solo lui/lei può dirtelo…ed ecco perché é la prima cosa che devi fare quando crei il tuo blog o lanci online la tua attività.

Fammi sapere cosa pensi di questo articolo...e se hai domande, dubbi o qualunque curiosità in merito a questo argomento, non esitare a scrivermela!

Nella mia community facebook gratuita trovi altre informazioni riguardo a questo soggetto…e a molto altro. Se ancora non ti sei iscritta, ti consiglio di accedere gratuitamente adesso.

Se invece ti senti pronta per iniziare a lavorare seriamente allo sviluppo del tuo blog, dai pure un’occhiata a Blog Booster Academy! 😉

A presto,

Nejua

#online marketing #corsi online #list building #mailing list

Condividi questo contenuto:

2 commenti su “Quanto conta conoscere davvero il tuo cliente ideale?”

  1. Articolo molto interessante!
    Avrei una domanda, Nejua: cosa ne pensi di avere un blog dove categorizzare due tipi di contenuti diversi (ma attinenti) per due nicchie separate, ma che potrebbero coincidere? Ad esempio: parlo di ricette facili per chi ha poco tempo per cucinare, ma anche delle proprietà chimiche degli alimenti per chi voglia approfondire o curiosare

    1. Ciao Dalia! Mi fa molto piacere che tu abbia trovato interessante l’articolo!! 🙂
      In merito alla tua domanda…ti dico che puoi farlo e che, anzi, se lo fai bene può essere un punto di forza che differenzia il tuo blog dagli altri dello stesso settore. Hai due scelte: o fondi assieme i due “soggetti” e li tratti entrambi all’interno dei vari articoli, o li distingui e crei articoli divisi per categoria. Ma occhio a non cadere nell’effetto mix and match che potrebbe creare confusione al visitatore.
      Quindi…puoi farlo, ma fallo con attenzione! 😉

Lascia un commento

Live Masterclass 100% gratuita

Come creare e lanciare il tuo corso online...più e più volte nel tempo!

mercoledì 12 giugno - ore 21:00
close-link
Torna in alto