6 formati di lezioni da usare nei tuoi corsi online

6 formati di lezioni da usare nei tuoi corsi online

Condividi questo contenuto:

Se hai già acquistato un mio corso online, sai bene che sono fissata per la qualità e varietà dei contenuti delle mie lezioni.

…e se non l’hai ancora fatto (male…molto, molto male! 🤣 )…adesso lo sai!

Scherzi a parte, i miei studenti trovano all’interno dei miei corsi online varie tipologie e formati di materiali didattici con cui imparare e mettere in pratica i vari concetti.

Ma quali sono questi formati e quali usare per le lezioni del tuo corso online?

In questo articolo scoprirai la risposta a questa domanda e ti spiegherò quali materiali didattici puoi integrare nel tuo corso per massimizzare il valore che offri ai tuoi studenti.

Iniziamo!


Disclaimer

Cominciamo con un breve disclaimer: a seconda dell’ambito del tuo corso, puoi assolutamente limitarti a usare un solo formato di materiale didattico.

Ad esempio, se stai realizzando un corso online che conterrà 10 lezioni video, non dovrai necessariamente fare uno sforzo in più per aggiungere altro materiale.

Inoltre, ci tengo a sottolineare che il tuo corso NON ha bisogno di includere tutto il materiale didattico possibile, né è necessario rispondere a 360° tutte le esigenze e domande del tuo pubblico.

Infatti, inserire TROPPO all’interno di un corso, spesso non è un pregio, ma un vero e proprio difetto per un corso, che diventerebbe troppo lungo co complesso da seguire.

Le persone non cercano un’accademia in cui laurearsi, ma il modo più semplice e rapido per raggiungere un risultato desiderato. E se allunghi troppo la minestra, ti garantisco che questo finirà per ritorcertisi contro.

Ma fermo restando questo, è ovviamente fondamentale offrire ai tuoi studenti un’esperienza di apprendimento approfondita e soprattutto efficace!

Tieni presente che ognuno noi ha uno stile di apprendimento preferito…e quindi, utilizzare diversi tipi di materiali didattici può essere un grande valore aggiunto per il tuo corso online!


Il contesto conta!

Ovviamente, il contesto relativo al tuo corso online…conta eccome!

Se ciò che insegni è un qualcosa che è più facile apprendere se osservato, va da sé che il formato ideale per le tue lezioni sarà quello video.

…ma anche se il formato video è certamente quello più gettonato, gradito e quindi usato, ci sono anche altri formati che dovresti considerare: sia per le tue lezioni che, soprattutto, come integrazione alle lezioni stesse.

Vediamo quindi quali sono questi formati…


1. Il formato “full screen”

Questo è il formato in cui ci sei tu in video che parli ai tuoi studenti, spiegando ovviamente quel che devi.

Poi essere visualizzato a figura intera, a mezzo busto o mostrare solo la tua faccia…oppure usare un mix di queste inquadrature per rendere più dinamici i tuoi video.

Formato full screen per lezioni di un corso online

I plus-point del formato “full screen” sono essenzialmente la capacità di creare feeling col pubblico che ti vede di persona…e anche il fatto che questo è un formato di lezione relativamente semplice da filmare ed elaborare.

Assolutamente perfetto per corsi prettamente visivi, come ad esempio un corso di yoga o di pittura, per corsi o lezioni più concettuali può invece nascondere delle insidie.

Infatti, se non viene gestito bene, il formato “full screen” rischia di essere poco dinamico e quindi difficile da seguire, se è accompagnato solo dalla tua voce che spiega.

…Ecco perchè al di là ovviamente del suo uso per i corsi digitali di tipo visivo, spesso viene usato solo per lezioni brevi e coincise, che non richiedono particolare attenzione da parte dello studente.

Ad esempio, in un video di benvenuto o in un’introduzione ad un modulo del tuo corso digitale.

In linea generale ti consiglio di optare sempre per un mix di inquadrature, oppure di elaborare in fase di montaggio una singola inquadratura inserendo delle zoomate avanti e indietro che diano ritmo al video.

Altro suggerimento utile (se riesci a farlo senza rallentare il tuo lavoro) è quello di inserire dei sottotitoli o delle slide in sovrimpressione che aiutino i tuoi studenti a seguire il filo del discorso.


2. Slides + voce fuori campo

Questa è la tipologia di lezione che personalmente preferisco usare per le lezioni dei miei corsi online.

Si tratta quindi di creare una serie di slides con i concetti chiave delle varie lezioni e di registrare la tua voce o, se vuoi, anche la tua faccia un un piccolo circoletto o finestra laterale.

Questo ti darà modo di commentare e spiegare le tue slides, ma anche di dare ritmo ai tuoi video e renderli più semplici da seguire.

Formato slides + voce per corsi online

Questo non è solo uno dei modi più popolari per presentare i contenuti di un corso digitale, ma anche una delle principali preferenze da parte degli studenti.

Per questo ti consiglio di valutare questo formato di lezione per il tuo corso online…sempre ovviamente se il soggetto del tuo corso te lo consente!


3. Video in condivisione schermo (screencast)

I video in condivisione dello schermo (tecnicamente chiamati screencast) sono quei video in cui lo studente vede ciò che fai nel tuo schermo e sente la tua voce che commenta o spiega le tue azioni.

Questa tipologia di lezione è particolarmente indicata quando insegni qualcosa di tecnologico o correlato ovviamente a quello che succede sul tuo schermo. In questo modo puoi guidare i tuoi studenti attraverso l’esatto processo di esecuzione di quello che insegni.

Ad esempio, come creare un’immagine su Canva, come creare un sito web o come editare un video con IMovie.

Anche in questo caso, puoi decidere se inserire solo la tua voce in sovrimpressione alla condivisione del tuo schermo, oppure il circoletto con la tua faccia.


4. Lezioni scritte

Se il tuo è un corso digitale gratuito o davvero a basso prezzo, puoi anche pensare di creare delle lezioni scritte, anziché video-registrate.

Ovviamente il valore percepito dai tuoi studenti sarà decisamente inferiore rispetto al trovare delle lezioni video, quindi ti consiglio vivamente di tenere in considerazione questo aspetto, se decidi di optare per questa tipologia di formato.

Nessun problema invece se all’interno di un corso con la maggior parte delle lezioni video-registrate, decidi di inserirne alcune di minore importanza in formato solo scritto.


5. Lezioni audio

Il formato audio è un formato molto apprezzato da una certa fascia di utenti…e il successo dei vari podcast ne è testimone.

A seconda quindi della tipologia di corso digitale che stai creando e del pubblico a cui è rivolto, puoi decidere di optare per questo formato per le tue lezioni, oppure puoi decidere di offrire ai tuoi studenti la possibilità di scaricare l’audio delle tue lezioni, così da “strizzare l’occhio” alla fascia di studenti che predilige questo formato.


6. Workbook, checklist o fogli di lavoro

Questi sono formati che io adoro e che utilizzo molto nei miei corsi: non come lezioni, ma come materiali aggiuntivi scaricabili in pdf, così da offrire agli studenti info extra, procedure e processi in forma scritta.

Scopri il corso Progetto Corso online | Crea e lancia il tuo corso digitale

In Progetto Corso Online insegno ai miei studenti come gestire questo aspetto per aiutare gli studenti non solo a seguire i concetti delle lezioni chiave e per assicurarsi che tutti gli step del processo siano seguiti, ma anche per valorizzare il proprio corso ed utilizzarli come leva di marketing.


Conclusioni

In definitiva, non esiste un “unico formato perfetto” per tutti i corsi online. Considera sempre l’ambito del tuo corso, ma anche e soprattutto chi è il pubblico a cui ti rivolgi e quali sono le loro preferenze.

La chiave è trovare il giusto equilibrio tra varietà e coerenza, assicurandoti ovviamente che ogni lezione sia ben comprensibile, di valore e in grado di aiutare i tuoi studenti a progredire.

Tieni a mente che la scelta del formato delle lezioni nel tuo corso online non è solo una questione tecnica, ma anche strategica. La varietà di formati che sceglierai di utilizzare può fare una grande differenza nell’esperienza di apprendimento dei tuoi studenti.

Offrire diverse modalità di apprendimento può aiutarti a raggiungere un pubblico più ampio e a soddisfare diverse esigenze. Non dimenticare che l’obiettivo principale è facilitare il raggiungimento dei risultati desiderati dai tuoi studenti, rendendo il processo di apprendimento più coinvolgente ed efficace possibile.

Sperimenta quindi con i diversi formati, ascolta il feedback dei tuoi studenti e continua a migliorare il tuo approccio.

Se sei pronto per iniziare a lavorare sul tuo corso digitale, dai un’occhiata a Progetto Corso Online e, se vorrai…realizziamolo insieme!

Spero che questo articolo ti sia stato utile: se hai domande da farmi…sono qui!!

A presto,

Nejua

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento

Live Masterclass 100% gratuita

Come creare e lanciare il tuo corso online...più e più volte nel tempo!

mercoledì 12 giugno - ore 21:00
close-link
Torna in alto