3 Errori che uccidono la crescita della tua mailing list

3 Errori che uccidono la crescita della tua mailing list

Condividi questo contenuto:

Ultimamente ho ripetuto spesso che creare la tua mailing list è l’attività principale su cui dovresti concentrarti se desideri che il tuo business online abbia successo e si espanda.

Ad oggi avere l’email diretta di potenziali clienti è molto importante in quanto l’email marketing ti permette di instaurare relazioni a lungo termine, trasformando estranei in clienti fedeli.

E la costruzione della tua mailing list parte proprio dal tuo sito web (se ne hai uno) e dai canali social che utilizzi per promuovere la tua attività.

Purtroppo però circa il 70% dei professionisti con cui mi relaziono non ne ha una e peggio ancora, commette 3 errori principali che uccidono letteralmente la costruzione della lista email per la loro attività.

E se anche tu hai un’attività che promuovi online nell’intento di trovare nuovi clienti ma non hai ancora una lista email e la tua unica risorsa sono i social media, devi prendere atto che la tua attività si trova in pericolo, così come le tue entrate.

Quindi, leggi pure questo articolo e lasciati ispirare sui prossimi passi giusti da compiere per metterti al sicuro.

e iniziamo proprio dagli errori che non dovresti commettere.


Errore # 1 – nessun incentivo per iscriversi alla tua Mailing List

“Ma io ho la finestrella sul mio sito che spinge ad iscriversi alla newsletter…”

Mi spiace…purtroppo della finestrella d’iscrizione alla newsletter non interessa (quasi) più niente a nessuno…o meglio, in prima battuta non attira proprio l’attenzione!

Una persona che approda sul tuo sito web deve avere un motivo valido per lasciarti il suo indirizzo di posta elettronica ed iscriversi quindi alla tua Mailing List.

Quando ho aperto questo blog nel 2017, l’unico incentivo che offrivo alle persone per iscriversi alla mia mailing list era appunto l’iscrizione al blog (che è al pari dell’iscrizione alla newsletter) ed è inutile dirti che nessuno o quasi, mi lasciava il proprio indirizzo mail.

Alla fine il blog era li, accessibile in ogni momento…. Per quale motivo i visitatori del mio sito avrebbero dovuto iscriversi al blog lasciando la loro mail? Non avevano un valido motivo!

Quando finalmente (aumentando la mia formazione e conoscenza nel marketing online) mi sono resa conto che la mia mailing list era tutto ciò su cui dovevo concentrarmi, ecco che ho creato un vero e reale incentivo (scopri cos’è un lead magnet) per le persone a lasciarmi la loro mail.

Nel giro di tre mesi da quando ho creato il mio freebie all’epoca, ho portato la mia lista da meno (molti meno) di 100 indirizzi a quasi 600. In tre mesi infatti ho ottenuto oltre 500 indirizzi di persone che erano interessate al mio Lead Magnet ed al mio servizio.

Credimi: oltre 500 indirizzi sono un un buon numero per iniziare….

Perciò, se desideri creare una Mailing List, crea un qualcosa da offrire che funzioni da incentivo…o comunque da valido motivo affinché gli utenti ti lascino il proprio indirizzo mail.


Puoi offrire cose come:

Una guida step by step – un elenco di passaggi o di cose da ricordare – uno schema – un video – un foglio di lavoro – un PDF…o qualunque altra cosa che per il tuo Cliente Ideale sia un valido motivo per lasciarti i suoi dati.

Ma andiamo avanti, perché nel momento in cui hai qualcosa da offrire, devi poi assicurarti di non commettere il prossimo errore.


Errore #2 – non rendere il tuo sito web una macchina d’iscrizione alla tua Mailing List

Purtroppo questo è l’errore più comune…forse anche più del precedente. Ovvero:

Avere un qualcosa da offrire e non inserirlo nei punti chiave del proprio sito web o delle proprie piattaforme social. Alcune persone addirittura non inseriscono il link per scaricare il lead magnet (perchè di questo stiamo parlando) nemmeno nella propria biografia dei social media, o peggio, lo lasciano accessibile senza che le persone debbano prima lasciare i propri contatti per poterlo visionare.

Questo non è scorretto di per se. Nel mio corso su come creare una strategia per far crescere la Mailing List in automatico, ho infatti una sezione totalmente dedicata a come si creano degli “Ads su Facebook” efficaci per acquisire nuovi contatti.

Ma prima di andare a lavorare su questo punto, ricorda che ci sono tutti i contatti che puoi acquisire gratuitamente attraverso il tuo stesso sito web.

E come si fa? Semplice! Devi inserire dei “punti di accesso” alla tua Mailing List, in più punti strategici del sito web.

Se lasci che il tuo sito abbia un sacco di belle informazioni ma nessun valido motivo (e ti ripeto: “Iscriviti alla newsletter” non è un valido motivo) evidente per lasciarti i propri dati…nessuno lo farà!

Quindi, se non vuoi commettere questo errore, ti suggerisco di creare vari punti di accesso alla tua mailing List, piazzando il tuo Lead Magnet nei seguenti punti strategici:


Nell’home page del tuo sito web

in questo modo ti assicuri che chiunque atterri lì noti ciò che hai da offrire. Se è realmente interessato all’argomento di cui ti occupi, stai pur certo che lo scaricherà, lasciandoti i suoi dati.

Home page: primo punto di ingresso alla Mailing List

Nella barra di navigazione del tuo sito web

Anche questo è un posizionamento fondamentale, dato che è un punto che le persone che atterrano su un sito web osservano quasi sempre.

accesso alla Mailing List dalla barra di navigazione

Inoltre, per creare altri punti di accesso, puoi inserire il tuo Lead Magnet:

  • Alla fine degli articoli del blog.
  • Nella barra laterale del blog.
  • Come pop-up che appare soltanto quando qualcuno sta uscendo dal tuo sito.
  • Nella “Hello bar” ovvero una barra che solitamente, appare al di sopra del menù di navigazione del sito stesso.
  • All’interno dei tuoi stessi articoli nel blog.

Una volta che questi punti di accesso sono stati creati…occhio a non commettere il prossimo errore!


Errore #3 – mancare di dirottare traffico sul tuo sito web

Ora che il Lead Magnet ce l’hai, i punti di accesso li hai inseriti e resi ben visibili… se non invii traffico al tuo sito web (per far vedere quindi i Lead Magnet), non avrai comunque grandi risultati.

Ovviamente sono tante le azioni che puoi fare per dirottare traffico sul tuo sito web. In questo articolo non possiamo parlare di tutte le strategie esistenti, ma voglio però suggerirtene alcune che di solito vengono trascurate ed ignorate.


Lavora sulla SEO

Google è il motore di ricerca ad oggi più utilizzato, il che significa che se riesci ad iniziare a farti inviare traffico da Google, questo traffico aumenterà sempre di più.

Quello che ti suggerisco di fare è di creare un nuovo contenuto interessante ogni settimana, ottimizzandolo per i motori di ricerca secondo le regole SEO.

Pubblica i tuoi contenuti settimanali sui tuoi canali social

Una volta che hai creato un contenuto e l’hai caricato sul tuo sito, blog o canali social, assicurati che più persone possibili siano spronate a leggerlo! Il minimo che tu possa fare è creare un post (diverso per ogni social su cui sei presente) ed inserire il link al contenuto che intendi promuovere, invitando quindi le persone a dargli un’occhiata.


Promuovi i tuoi contenuti su Meta

Un altro metodo interessante per dirottare traffico sul tuo sito web è investire una piccola somma per promuovere il tuo articolo (possibilmente un articolo sostanzioso, che renda bene l’idea di chi sei e di cosa ti occupi) su Meta, affinché più persone atterrino sul tuo sito web.


Crea contenuti in collaborazione con altre persone

Ad esempio, se ti occupi di alimentazione, puoi creare un contenuto in collaborazione con chi si occupa di fitness.

Puoi creare collaborazioni con settori complementari al tuo. Puoi trovare persone che sono interessate a farsi notare dal tuo pubblico e che quindi saranno ben felici di creare un articolo o un contenuto in collaborazione con te.

Questo amplia il pubblico per entrambi.

Questi sono solo alcuni esempi che possono aiutarti a far arrivare del traffico sul tuo sito web o sui tuoi canali social. Ovviamente ci sono altre strade che puoi seguire, ma se già seguissi la metà di questi suggerimenti, saresti ad un buonissimo punto.


Se sei arrivata fin qui….

Probabilmente hai capito davvero l’importanza di creare la tua propria Mailing List e stai cercando di capire davvero come mettere in piedi una strategia che funzioni.

Spero che questo articolo ti sia stato utile e che possa averti orientato almeno un po’.

Purtroppo, questi sono errori che la maggior parte di chi inizia a lavorare online (ma non solo chi è all’inizio) commette. Come per ogni cosa, anche aprire un’attività online e farla funzionare, ha le sue regole.

Quindi, tieni a mente che questi tre errori non devono mai essere commessi, se vuoi avere successo online.

Se hai delle domande da farmi, scrivile pure nei commenti. Ti risponderò certamente!

A presto,

Nejua

Condividi questo contenuto:

4 commenti su “3 Errori che uccidono la crescita della tua mailing list”

  1. Cristina Pinardi

    Interessante! Ma come posso farti altre domande specifiche per la mia attività? Io ho una pagina su fb. Grazie cristina

    1. Ciao Cristina. Grazie ? per aver letto l’articolo, mi fa piacere tu l’abbia trovato interessante. Se vuoi farmi delle domande puoi scrivermi a: nejua@nejuatrentacoste.com, ti risponderò personalmente. Aspetto di leggerti presto. ?

  2. Cristina Pinardi

    Interessante! Ma come posso farti altre domande specifiche per la mia attività? Io ho una pagina su fb. Grazie cristina

    1. Ciao Cristina, grazie per aver letto l’articolo…mi fa piacere tu l’abbia trovato interessante!! Se vuoi farmi delle domande in privato puoi scrivermi a: nejua@nejuatrentacoste.com, ti risponderò personalmente. Aspetto la tua mail!

Lascia un commento

Live Masterclass 100% gratuita

Come creare e lanciare il tuo corso online...più e più volte nel tempo!

mercoledì 12 giugno - ore 21:00
close-link
Vuoi creare una Mailing List?

...Scarica la guida gratuita!

Guida
close-link
Torna in alto